Ai fini della configurazione del reato di incauto acquisto, occorre dimostrare che l’agente non abbia usato la diligenza dell’uomo medio nella verifica della legittima provenienza del bene acquistato.

Nel caso di specie, l’imputato non aveva usato l’ordinaria diligenza perchè aveva acquistato da un conoscente un cellulare di marca “come nuovo” a un prezzo vantaggioso, senza verificarne la legittima provenienza.

In realtà all’imputato è andata bene: poteva essere contestato il più grave reato di ricettazione. Per questo reato è però necessario accertare il dolo, anche nella forma c.d. eventuale, di aver consapevolmente accettato il rischio che la cosa acquistata o ricevuta fosse di provenienza illecita.

#

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.